Il Centro congressi Padova premiato da Federcongressi per innovazione e creatività 

calendar Giovedì 1 Gennaio 1970

E nel frattempo il direttore commerciale Enrico Belli diviene presidente del Comitato italiano Icca, International Congress and Convention Association

 

 

Padova si aggiudica uno dei tre premi “Innovazione e Creatività nella Meeting Industry 2014” di Federcongressi, il principale riconoscimento che la federazione delle associazioni della meeting & incentive industry operanti in Italia attribuisce alle sedi congressuali che si sono particolarmente distinte negli ultimi mesi nella meeting industry e come stimolo a tutto il settore. Alla Convention di Federcongress&Eventi che si è tenuta dal 6 all’8 marzo al Terminal 103 della Stazione Marittima di Venezia, il Centro congressi Padova “A. Luciani” si è aggiudicato, tra i sei finalisti, il premio, creato dal presidente Mario Buscema, e che è alla sua prima edizione.

 

La convention che si è tenuta è il raduno annuale dei soci Federcongressi&Eventi. Alle 17.00 del 7 marzo si è tenuta la cerimonia di premiazione con i sei finalisti. I premiati, oltre al centro congressi padovano, sono Enic, agenzia di eventi di Firenze che quest’anno celebra i 50 anni dalla fondazione, e il Convention Bureau della Riviera di Rimini. In finale anche Dynamo Camp di Pistoia, una location che ospita bambini malati e permette loro di fare attività sportive all’aria aperta, Salerno incontra, ente speciale della locale Camera di commercio, Meeting Planner di Bari con il progetto Apulia2Meet.

 

La commissione ha giudicato particolarmente interessante il risvolto sociale del Centro Congressi Padova, appartenente al network Officina Giotto, che dal 1991 collabora con il carcere di massima sicurezza ‘‘Due Palazzi’’ di Padova per creare opportunità lavorative favorendo l’occupazione di persone svantaggiate. Anche il centro congressi infatti include nella propria filiera servizi e prodotti che permettono l’inserimento lavorativo e sociale di persone svantaggiate, come disabili, ex-alcolisti e detenuti. «Chi prenota i servizi di alta qualità del nostro centro congressi», spiega il direttore Riccardo Ruggiero «ottiene a parità di costi un secondo vantaggio: il sostegno ad un’attività di inclusione sociale altamente significativa per la persona e con forti vantaggi per l’intera collettività. Con questo premio ci distinguiamo come sede congressuale con una spiccata responsabilità sociale, quello che gli americani chiamano Corporate Social Responsibility. Federcongressi ha voluto riconoscere l’alto grado di innovazione di questo tipo di iniziativa».

 

Negli stessi giorni sempre da Venezia è giunta un’altra ottima notizia per il centro congressi della città del Santo. Enrico Belli, direttore commerciale della sede convegnistica padovana è il nuovo presidente del Comitato italiano di Icca, l’International Congress and Convention Association, la più importante organizzazione mondiale nel campo dei congressi. Belli succede alla riminese Federica Lucini. «È una grande responsabilità raccogliere l’impegnativa eredità di Federica, che ha lavorato benissimo in questi tre anni», dichiara Belli. «Siamo associati ad Icca da meno di un anno e credo che i colleghi abbiano colto il nostro entusiasmo nel partecipare alla vita di questa associazione che ha oltre mille aderenti nel mondo ed è diretta da un grande professionista riconosciuto in tutto il mondo come Martin Sirk».

< Torna indietro